Angeli@Blu

piccolo portale interamente dedicato alle Entità di Luce


    RACCONTI PER L'ANIMA

    Condividere
    avatar
    anto

    Numero di messaggi : 412
    Età : 51
    Località : sardegna
    Data d'iscrizione : 26.01.09

    RACCONTI PER L'ANIMA

    Messaggio  anto il Lun Ago 09, 2010 10:09 pm

    Vidi una ragazzina seduta tutta sola nel parco. Tutti le passavano vicino
    e non si fermavano per scoprire perché sembrasse così triste. Indossava un
    vestito rosa logoro, scalza e sporca, sedeva e guardava la gente passare.
    Non provava mai a parlare. Non diceva una parola. Molti le passavano vicino,
    ma nessuno si fermava. Il giorno dopo decisi di tornare al parco per curiosità,
    per vedere se la ragazzina stava ancora lì. Sì, era lì, proprio nello stesso posto
    dov'era il giorno prima, e ancora con lo stesso sguardo triste negli occhi.
    Quel giorno ero decisa a fare qualcosa ed avvicinarmi alla ragazzina. Che,
    come tutti sappiamo, un parco pieno di gente strana non è il posto giusto dove
    dei bambini possano giocare soli. Nell'avvicinarmi notai la parte posteriore del
    vestito della ragazzina. Aveva una forma grottesca. M'immaginai che fosse quella
    la ragione per cui la gente passava e non faceva lo sforzo di parlare con lei.
    Le deformità sono un colpo basso nella nostra società, e il cielo vieta di fare
    un passo verso di esse e assistere qualcuno che è diverso.
    Avvicinandomi ancora, la ragazza abbassò appena gli occhi per evitare il mio sguardo.
    Da vicino potei vedere più chiaramente la forma della sua schiena. Aveva la forma
    orribile di una gobba esagerata.
    Sorrisi per farle capire che era tutto ok; ero lì per aiutarla, per parlare.
    Mi sedetti accanto a lei e esordii con un semplice "ciao".
    La ragazzina sembrò colpita, e balbettò un "salve" dopo avermi a lungo fissato negli
    occhi. Sorrisi e anche lei sorrise timidamente. Parlammo finché venne sera, e il parco
    fu completamente vuoto. Chiesi alla ragazza perché fosse così triste.
    Lei mi guardò e con tristezza disse "perché sono diversa".
    Immediatamente risposi "lo sei!"; e sorrisi.
    La ragazzina sembrò ancora più triste e disse "lo so".
    "cara," dissi, "mi sembri un angelo, dolce ed innocente".
    Mi guardò e sorrise, poi si alzò in piedi lentamente e disse "davvero?"
    "sì, sei come un piccolo angelo custode mandato a prenderti cura della gente che passa".
    Annuì con la testa, e sorrise.
    Così facendo aprì la parte posteriore del suo vestito rosa e lasciò uscire le sue ali.
    Poi disse "lo sono". "sono il tuo angelo custode" con un luccichio negli occhi.
    Rimasi senza parole - di certo stavo avendo un'allucinazione.
    Disse "per una volta hai pensato a qualcuno oltre a te stessa. Il mio lavoro qui è finito."
    Mi alzai in piedi e dissi "aspetta, perché nessuno si è fermato per aiutare un angelo?"
    Mi guardò, sorrise, e disse "sei l'unica che possa vedermi" e poi se ne andò.




    avatar
    LUCIANA

    Numero di messaggi : 552
    Età : 63
    Località : palermo
    Data d'iscrizione : 26.01.09

    Re: RACCONTI PER L'ANIMA

    Messaggio  LUCIANA il Ven Giu 17, 2011 4:35 pm

    sembra una fiaba questo racconto di anto ma tanto profondo perche ci invita a riflettere e a pensare a chi è piu sfortunato ed ad amare sempre soprattutto i piu deboli e se ti accorgi che chi stai amando è qualcuno di speciale il tuo cuore gioira aprendosi
    ai tanti sogni che desideri arcobaleno sole sole ......
    avatar
    antonietta

    Numero di messaggi : 1536
    Età : 65
    Data d'iscrizione : 25.01.09

    Re: RACCONTI PER L'ANIMA

    Messaggio  antonietta il Gio Apr 26, 2012 6:37 pm

    NO ALLA PAURA E ALL'INDECISIONE Non hai niente da temere.La paura non è altro che una eco che riecheggia dei recessi della tua memoria,da quando l'ego umano cercò di separarsi da Dio.Naturalmente,così venne presa la decisione di creare una "coscienza mentale"per diminuire la consapevolezza del divino.in altre parole,nel tentativo di imitare l'indipendenza dal cielo,si verificò un'amnesia di massa sullì'Amore.E' così che è nato il libero arbitrio.Per uscrire da questa trappola devi sempre ricordare a te stesso che sei un tutt'uno con Dio.Questo fatto semplice,eppure profondo,ti permetterà di ricordare che ogni paura è basata sull'illusione...Oggi,perciò, afferma spesso la tua unità con il cielo.Presta attenzione a come la tensione lascerà il corpo e la coscienza,quando riconoscerai la verità spirituale in te stesso ed in ogni situazione
    avatar
    LUCIANA

    Numero di messaggi : 552
    Età : 63
    Località : palermo
    Data d'iscrizione : 26.01.09

    Re: RACCONTI PER L'ANIMA

    Messaggio  LUCIANA il Ven Apr 27, 2012 6:59 pm

    scusa Antonietta non ci ho capito nulla / ma puoi citare per piacere, l'autore e il titolo da dove hai preso questo pensiero...? lol!
    avatar
    antonietta

    Numero di messaggi : 1536
    Età : 65
    Data d'iscrizione : 25.01.09

    Re: RACCONTI PER L'ANIMA

    Messaggio  antonietta il Sab Apr 28, 2012 5:28 pm

    Oggi, un bimbo mi chiede: "Ma il cuore sta sempre nello stesso
    posto, oppure, ogni tanto, si sposta? Va a destra e a sinistra?". Io: "No, il cuore resta sempre nello stesso posto. A sinistra .. " Ed intanto penso... ..Poi, un giorno, crescerai. Ed allora capirai che il cuore vive in mille posti diversi, senza abitare, davvero, nessun luogo. Ti sale in gola, quando sei emozionato. O precipita nello stomaco, quando hai paura, o sei ferito. Ci sono volte in cui accellera i suoi battiti, e sembra volerti uscire dal petto. Altre volte, invece, fa cambio col cervello. Crescendo, imparerai a prendere il tuo cuore per posarlo in altre mani. E, il più delle volte, ti tornerà indietro un po' ammaccato. Ma tu non preoccupartene. Sarà bello uguale. O, forse, sarà più bello ancora. Questo, però, lo capirai solo dopo molto, molto tempo. Ci saranno giorni in cui crederai di non averlo più, un cuore. Di averlo perso. E ti affannerai a cercarlo in un ricordo, in un profumo, nello sguardo di un passante, nelle vecchie tasche di un cappotto malandato. Poi, ci sarà un altro giorno..... Un giorno un po' diverso..... Un po' speciale..... Un po' importante.... Quel giorno, capirai che non tutti hanno un cuore.

    Contenuto sponsorizzato

    Re: RACCONTI PER L'ANIMA

    Messaggio  Contenuto sponsorizzato


      La data/ora di oggi è Lun Ott 23, 2017 9:19 am